giovedì 28 gennaio 2021

Ciao,

28 Gennaio 2021

di Elisa Mazzotta

Pronti al decollo. Ecco come volare alto grazie al certificate di Bnp

Toccare il cielo in Borsa si può. Basta prendere in considerazione il prodotto ad Isin XS2204172550 che punta su due big del settore Air France/Lufthansa e che staccherà già a marzo una maxicedola del 10%. Ai prezzi attuali in caso di autocall già a giugno l'investitore beneficerebbe di un guadagno potenziale superiore al 16%.

27 Gennaio 2021

di Jessica Berra

Non è tutto oro quello nero che brucia. La Maxicedola è servita su un piatto d’argento

Il rally del petrolio non frena la sua corsa e a fargli compagnia è una Maxicedola condizionata del 9,6% prevista al 18 febbraio. Il Cash Collect emesso da UniCredit, Isin DE000HV4J3R0, punta su Eni, Saipem e Tenaris e staccherà il maxicedolone se i tre titoli non perderanno più del 30% dai livelli iniziali (barriera al 70%)...

22 Gennaio 2021

di Jessica Berra

L’Italia delle telecomunicazioni nell’anno della pandemia e le prospettive al 2021

Dopo un 2020 caratterizzato dal forte stress dato dalla pandemia, i passi verso un’integrazione di settore alla volta di una rete unica, sono sempre più fondamentali. Per investire sul comparto, il Cash Collect con effetto Airbag, Isin NLBNPIT10WI9, studiato da Bnp con sottostanti Telecom, Vodafone e Xiaomi, può rappresentare una soluzione di investimento da prendere sicuramente in considerazione 

22 Gennaio 2021

di Elisa Mazzotta

Il meglio del made in Italy in unico investimento

Interessante il Cash Collect di Vontobel ad isin DE000VQ15YC1 che ha come sottostanti tre leader del principale indice di Borsa Italiana: Eni, Enel e Unicredit. Il certificate fornisce ritorni attraenti che superano il 10% annuo ed una buona difesa grazie alla profondità del livello della barriera posta al 70%. Durata tre anni con possibilità di rimborso anticipato ed effetto memoria. Il prodotto oggi quota sotto la pari a 985 euro. Ai prezzi attuali in caso di autocall già a dicembre l'investitore beneficerebbe di un guadagno potenziale di circa l’11,5% tra capital gain e cedole. I titoli attualmente si trovano tutti sopra il livello inziale.

19 Gennaio 2021

di Elisa Mazzotta

Quando il gioco si fa duro, le banche iniziano a giocare

Per chi intende esporsi convinto che il comparto, dopo il recente recupero, potrebbe registrare movimenti laterali, il certificate di Exane a codice ISIN FREXA0027237 che punta su Unicredit, Intesa Sanpaolo e Banco Bpm si configura come un ottimo strumento. Il prodotto oggi quota a 974 euro e stacca premi condizionati mensili dello 0,5% (6% annuo). Durata tre anni con possibilità di rimborso anticipato ed effetto memoria. La forza del prodotto risiede nell'opzione One Star che a scadenza frena il crollo delle quotazioni se uno dei sottostanti sovraperforma dal livello iniziale.

14 Gennaio 2021

di Jessica Berra

Semiconduttori alla velocità della luce: la crescita al 2020 è la più alta degli ultimi 10 anni

Valori in forte crescita per le vendite di semiconduttori al 2020, trainate dalla grande domanda di mercato di prodotti tech e di elettronica di consumo. Un trend in crescita è previsto anche al 2021. Per scommettere sul settore, interessante il Cash Collect con Isin DE000VP984L9 e sottostanti STM, Nvidia e Taiwan Semiconductor, che oggi quota a 1005 euro con i tre titoli ampiamente distanti dal livello di barriera.

13 Gennaio 2021

di Elisa Mazzotta

Compagnie aeree: il rimbalzo che verrà

In un contesto in cui si può iniziare a scommettere sulla ripresa del comparto, appare interessante il certificate studiato da Bnp ad Isin XS2204172550 che punta su due big del settore Air France e Lufthansa. Il prodotto oggi quota sotto la pari a 93 euro e staccherà già a marzo una maxicedola del 10%, compensabile con eventuali minus in portafoglio, se tutti e due i sottostanti azionari saranno maggiori o uguali al 60% del livello iniziale. Si passa poi cedole condizionate dell’1% (pari al 4% l’anno) con effetto memoria e possibilità di rimborso anticipato. Ai prezzi attuali in caso di autocall già a giugno l'investitore beneficerebbe di un guadagno potenziale superiore al 18%

11 Gennaio 2021

di Jessica Berra

Settore petrolifero sui massimi da 10 mesi. Maxicedola pronta per essere servita

Il rally del petrolio continua ed a fargli compagnia è una Maxicedola condizionata del 9,6% il prossimo 18 febbraio. Il Cash Collect emesso da UniCredit, Isin DE000HV4J3R0, punta su Eni, Saipem e Tenaris, e staccherà il super premio se i tre titoli non perderanno più del 30% dai livelli iniziali (barriera al 70%)

8 Gennaio 2021

di Elisa Mazzotta

Un certificate spaziale per mantenersi in orbita

La space economy è in forte ascesa ed è un territorio appetibile per chi mira a investire nel settore. Il prodotto emesso da bnp ad isin XS2204172634 punta su Leonardo, Airbus e Thales e oggi quota sotto la pari a 92 euro. Già a marzo staccherà una maxicedola del 13%, compensabile con eventuali minus in portafoglio, se tutti e tre i sottostanti azionari saranno maggiori o uguali al 70% del livello iniziale. Si passa poi cedole condizionate dell’1% (pari al 4% l’anno) con effetto memoria e possibilità di rimborso anticipato. Ai prezzi attuali in caso di autocall già a giugno l'investitore beneficerebbe di un guadagno potenziale superiore al 22%

7 Gennaio 2021

di Jessica Berra

Tesla pronta all’espansione dopo aver sfiorato l’obiettivo consegne al 2020  

Oltre a Tesla colossi nella produzione di batterie sono Varta e Schneider, i tre sottostanti del Maxicedola studiato da Exane con Isin FREXA0028870 che oggi quota intorno a 1080 euro. Il prezzo del prodotto sopra la parità (8%) non deve però trarci in inganno. Il Maxicedolone previsto al 24 di febbraio infatti, sarà pari a 200 euro, un super rendimento del 18,5% sul prezzo corrente del certificato

6 Gennaio 2021

di Elisa Mazzotta

Il 2021 sarà l’anno del vaccino. Ecco come guadagnarsi l’immunità anche sui mercati

I dodici mesi appena trascorsi hanno visto il comparto pharma protagonista e tutto lascia pensare che continuerà ad esserlo. Per puntare sul settore abbiamo selezionato il Phoenix, Isin XS2121699511 con sottostanti Astrazeneca, Glaxosmith e Sanofi. Premi trimestrali del 2,7% (pari al 10,8% l’anno) con barriera europea al 70%, effetto memoria e possibilità di rimborso anticipato. Il prodotto oggi quota sotto la pari a 91 euro.

29 Dicembre 2020

di Jessica Berra

Il Greggio prepara il brindisi per fine anno con un Maxicedolone in arrivo al 2021

Per investire sul rally petrolifero, è interessante il Cash Collect emesso da UniCredit, Isin DE000HV4J3R0, con sottostanti tre big di settore: Eni, Saipem e Tenaris. Aspetto di massimo interesse è un Maxicedolone condizionato del 9,6% previsto per il prossimo 18 febbraio se i tre titoli non avranno perso oltre il 30% dai livelli iniziali (barriera al 70%).

29 Dicembre 2020

di Matteo Battaglia

Il certificate che punta sull’idrogeno: l’oro blu che cambierà il mondo

Il certificate di Exane sul settore idrogeno con Isin FREXA0027211 ha come sottostanti Snam, la francese Engie e la spagnola Enagas, con barriera al 70% e scadenza ad agosto 2023. Da aprile scatta la possibilità di rimborso anticipato. Oggi il prodotto quota sotto la pari a 848 euro e, in caso di autocall, l’investitore beneficerebbe di un guadagno potenziale del 19% in soli 4 mesi

23 Dicembre 2020

di Elisa Mazzotta

Una scommessa vincente tutta italiana

L’Italia non demorde e ci crede. Interessante il certificate emesso da Vontobel con Isin DE000VQ15YC1 che scommette sulla ripartenza del nostro paese. Il prodotto ha come sottostanti tre big di Piazza Affari ad alta capitalizzazione Eni, Enel e Unicredit e prevede la distribuzione di cedole trimestrali pari a 25,16 euro che superano il 10% annuo in funzione di una barriera posta al 70%. Il certificate gode dell’effetto memoria e offre la possibilità di rimborso anticipato. Oggi quota sotto la pari a 961 euro.

22 Dicembre 2020

di Elisa Mazzotta

Idrogeno, pensaci tu all’ambiente e al portafoglio. Ecco dove investire

Exane ha studiato un certificate ad isin FREXA0028888 che racchiude in un'unica soluzione tre titoli esposti a questo tema: l’italiana Snam, la francese Engie e la norvegese Nel Asa. Il prodotto staccherà già a febbraio una maxicedola dell’8% se tutti e tre i sottostanti azionari saranno maggiori o uguali al 30% del livello iniziale. Effetto memoria, cedola condizionata trimestrale dell'1% e possibilità di rimborso anticipato da maggio 2021. La barriera a scadenza è pari al 70%.

21 Dicembre 2020

di Jessica Berra

Il Fast Fashion si ripensa per tornare più forte di prima

Per chi crede nello spostamento del modello di business dei due leader del fast fashion verso il digitale e pensa che sia una mossa strategica vincente, il Cash Collect Step down emesso da Bnp, Isin NLBNPIT10NN8 con sottostanti Inditex, H&M e Adidas, può rappresentare una soluzione di investimento da prendere sicuramente in considerazione...

17 Dicembre 2020

di Jessica Berra

Super maxicedola e batterie: il futuro è adesso

Se gli investitori sono entusiasti e gli ambientalisti brindano per i progressi verso la neutralità della carbon footprint, ora è il momento di contagiare anche i consumatori, aumentando le vendite sull'elettrico. Per investire sul settore Exane ha studiato un Maxicedola con Isin FREXA0028870 che oggi quota a 1006 euro. Aspetto di massimo interesse è il super premio condizionato del 20%, previsto il 24 febbraio con barriera molto profonda al 30%, che protegge quindi fino a cali del 70% dei sottostanti. Da maggio si passa a cedole condizionate trimestrali dell' 1% (4% p.a.) con barriera al 60% e possibilità di rimborso anticipato

15 Dicembre 2020

di Elisa Mazzotta

Alla ricerca della cedola d’oro

La caccia è partita. In uno scenario di dividendi incerti, per placare la sete di rendimento degli investitori sul settore bancario, Vontobel ha emesso un certificato ad Isin DE000VQ15YD9 che punta su tre big del comparto sempre al centro della scena per via di possibili corporate action: Unicredit, SocGen e Deutsche Bank. Il prodotto prevede la distribuzione di una cedola condizionata pari a 2,642 (10,56% annuo) in funzione di una barriera europea che incorpora l’effetto step down. Oggi quota sotto la pari a 980 euro.

10 Dicembre 2020

di Jessica Berra

Holiday Season alla prova Covid. Ottimismo sul lusso purchè digitale e sostenibile

La Christmas Season 2020, inceppata dai lockdown, si giocherà per lo più a colpi di click con la grande sfida del digitale che dominerà la domanda. Interessante il certificato con Isin NL0014092058 e sottostanti Kering e Adidas emesso da Bnp, uno step down con effetto memoria che oggi quota sotto la pari a 96,85 euro

10 Dicembre 2020

di La redazione

3 Tech cinesi da non sottovalutare

Sotto la lente dell'analisi tecnica Alibaba, Baidu, Tencent, i sottostanti del certificate di Bnp ad isin XS2191514111 che tra qualche giorno staccherà una maxicedola del 10% compensabile con eventuali minus in portafoglio

8 Dicembre 2020

di Elisa Mazzotta

Fate largo alla Cina!

Il paese della grande muraglia non smette di regalarci record. Per scommettere sulla ripresa economica cinese è interessante il certificate emesso recentemente da Bnp, ad isin XS2191514111 con sottostanti Alibaba, Baidu e Tencent che tra qualche giorno staccherà una maxicedola del 10% compensabile con eventuali minus in portafoglio

4 Dicembre 2020

di Jessica Berra

L’oro nero torna protagonista. I paesi alleati trovano un compromesso

Prendere posizione sulla rimonta del comparto petrolifero a fine anno, ci porta a selezionare un prodotto che offra una protezione per l’investitore, come il Cash Collect emesso da Vontobel Isin DE000VP984K1, che punta su tre big petroliferi: Total, Eni e Repsol. Il certificate oggi quota lievemente sopra la pari a 1019 euro con i sottostanti ampiamente distanti dai livelli di barriera

4 Dicembre 2020

di Elisa Mazzotta

Due è meglio di uno. Al via la joint venture di Eni ed Enel

Le due principali aziende a controllo pubblico si uniscono per la prima volta in un’alleanza ecosostenibile. Interessante è il certificate emesso da Vontobel con Isin DE000VP7K3H8 che oggi quota sotto la pari a 965 euro. Il prodotto ha come sottostanti Enel, E.ON e Veolia e paga un bonus trimestrale di 23,57 euro (9,42% p.a.) se alla data di rilevazione i tre titoli non perderanno oltre il 30% dal livello iniziale. In caso di rimborso già a marzo l’investitore beneficerebbe di un guadagno potenziale di circa l’8,3%.

3 Dicembre 2020

di Elisa Mazzotta

Engie, la sostenibilità prima di tutto

Green fa rima con futuro, ma anche con crescita. Per prendere parte in questa corsa alla sostenibilità è interessante il certificato di investimento emesso da Exane Isin FREXA0027211 con sottostanti Snam, Engie ed Enagas. In caso di rimborso già ad aprile l’investitore beneficerebbe di un guadagno potenziale di circa il 12,4%.

1 Dicembre 2020

di Jessica Berra

Come il GreenPower cambierà il mondo finanziario e non solo

Guardare al 2021 con i fari puntati sulla sostenibilità. Il certificate di Leonteq con capitale protetto all’85% e sottostanti due tra i migliori Etf green di Franklin Templeton permette di compensare eventuali minus in portafoglio unendo la forza degli etf sostenibili. Un prodotto studiato ad hoc per affrontare l’alta volatilità dei mercati

1 Dicembre 2020

di Matteo Battaglia

Novembre da record per le Borse. Bene anche le commodity

I mercati hanno già dimenticato la pandemia e puntano ad un ritorno alla normalità grazie all’annuncio dei vaccini in arrivo. L’euforia ha contagiato le materie prime anche se ha depresso l’oro.

27 Novembre 2020

di Elisa Mazzotta

Il verde in Borsa non passerà di moda

In un decennio che si preannuncia particolarmente ricco di opportunità e in un contesto di forte crescita dei piani di investimento nel mondo green, per gli investitori è già il momento di pensare al dopo e in quest’ottica le utility sembrano essere una scelta vincente. Il certificate emesso da Vontobel con Isin DE000VP7K3H8 rappresenta un’ottima opportunità perché consente di sposare questo scenario su un orizzonte temporale di tre anni. Il prodotto che punta su Enel, E.ON e Veolia paga un bonus trimestrale di 23,57 euro (9,42% p.a.) se alla data di rilevazione i tre titoli non perderanno oltre il 30% dal livello iniziale. Durata tre anni con possibilità di rimborso anticipato ed effetto memoria. Oggi quota sotto la pari a 971 euro.

27 Novembre 2020

di Jessica Berra

Semiconduttori: prestazioni stellari grazie alla nanotecnologia

Nasce il nano chip, l’unità di memoria da solo 1 millimetro e dalle enormi capacità di archiviazione. Per investire sul settore, interessante il nuovo certificato emesso da Vontobel, un Cash Collect con Isin DE000VP984L9 che punta su Nvidia, STM e Taiwan Semiconductor. Il certificate oggi quota sotto la pari a 988 euro.

25 Novembre 2020

di Elisa Mazzotta

La Cina riparte a mille all’ora, ecco come prendere parte alla corsa d’oriente

Il paese del dragone esce rafforzato dalla pandemia ed ha tutte le carte in regola per guidare il rimbalzo previsto nel 2021. Per partecipare alla festa è interessante il certificate emesso recentemente da Bnp, ad isin XS2191514111 con sottostanti tre big cinesi Alibaba, Baidu e Tencent. Il prodotto che oggi quota sotto la pari a 98,65 euro tra meno di un mese staccherà una maxicedola del 10% compensabile con evenuali minus in portafoglio. Si prosegue con cedole condizionate trimestrali dello 0,80%. effetto memoria e rimborso anticipato a partire da settembre 2021. In caso di autocall già a settembre l’investitore beneficerebbe di un guadagno potenziale del 13%.

23 Novembre 2020

di Jessica Berra

Black Friday & Maxicedola in arrivo: fuochi d’artificio a fine anno per il prodotto di Goldman Sachs

Il prodotto emesso da Goldman Sachs, un Maxicedola con Isin JE00BKYRSP79 punta proprio su tre big della tecnologia: Amazon, IBM, e Microsoft. Il certificate oggi quota lievemente sopra la pari a 1047 euro. Aspetto di massimo interesse è il maxipremio condizionato pari al 10%, con data di valutazione al 30 novembre e pagamento al 7 di dicembre, che sarà staccato se i tre sottostanti non perderanno oltre il 30% dal livello iniziale. Ricordiamo che il maxipremio è compensabile con eventuali minusvalenze in portafoglio

19 Novembre 2020

di Jessica Berra

Le speranze dei vaccini che danno nuovo fiato all’oro nero

Prendere posizione sul comparto petrolifero approfittando della timida ripresa di settore ci porta a selezionare un prodotto che offra una protezione a ribasso per l’investitore, come il nuovo Cash Collect emesso da Vontobel Isin DE000VP984K1, che punta su tre big petroliferi: Total, Eni e Repsol. Il certificate oggi quota lievemente sopra la pari a 1015 euro con i sottostanti ampiamente distanti dai livelli di barriera. A partire da febbraio con cadenza trimestrale, il prodotto staccherà cedole condizionate pari al 2,433%, (9,73% per anno al lordo delle imposte) con barriera al 70% e scadenza naturale al 2022

17 Novembre 2020

di Elisa Mazzotta

Banche, le opportunità da sfruttare non sono finite. Exane prepara un super cedolone

Tra pochissimi giorni il certificate con Isin FREXA0027237 staccherà una cedola del 5,5% compensabile con eventuali minusvalenze in portafoglio. Si passa poi a premi trimestrali del 6% annuo con effetto memoria. Rimborso anticipato a partire da marzo 2021. A scadenza barriera al 65% ed Effetto One star per proteggere ulteriormente l’investimento.

13 Novembre 2020

di La redazione

Obiettivo quasi centrato: da Exane in arrivo una maxicedola del 10%

Siamo a un passo dal Maxicoupon per il certificate della casa francese con Isin FREXA0027211. Per perdere il cedolone del 10% oggi uno dei tre sottostanti Engie, Enagas o Snam dovrà crollare del 70% rispetto al livello iniziale. Il premio può essere utilizzato per compensare eventuali minus in portafoglio. Si prosegue con cedole condizionate trimestrali dell'1,125% effetto memoria e barriera europea al 70%. Da aprile scatta la possibilità di rimborso anticipato. Il prodotto quota sotto la pari a 973 euro. In caso di rimborso già ad aprile l’investitore beneficerebbe di un guadagno potenziale del 13,8%.

12 Novembre 2020

di Elisa Mazzotta

Sfruttare la difesa per giocare in contropiede: il certificate di Bnp sul settore Pharma

Il vaccino è in arrivo. Per puntare sul settore abbiamo selezionato il Phoenix, Isin XS2121699511 con sottostanti Astrazeneca, Glaxosmith e Sanofi. Premi trimestrali del 2,7% (pari al 10,8% l’anno), effetto memoria barriera europea al 70% e possibilità di rimborso anticipato. Il prodotto oggi quota sotto la pari a 99 euro.

11 Novembre 2020

di Jessica Berra

Protezione e rendimento sul settore migliore dell’anno: i tech

Il cash collect Maxicedola di Goldman Sachs con Isin JE00BKYRSP79 punta su tre big del tech: Amazon, IBM e Microsoft. Il certificate oggi quota lievemente sopra la pari a 1039 euro. Il 7 dicembre il prodotto pagherà una maxicedola condizionata pari al 10% se i tre sottostanti non perderanno oltre il 30% dal livello iniziale (barriera maxipremio pari al 70% dei livelli di strike). A partire da aprile con cadenza trimestrale, il certificate staccherà cedole condizionate dell’1,25% (5% p.a. al lordo delle imposte) con barriera al 70%. Il prodotto gode dell’effetto memoria e avrà scadenza naturale a novembre 2024 ma, da aprile, offre la possibilità di rimborso anticipato se i tre titoli quoteranno ad un valore eguale o superiore a quello iniziale

9 Novembre 2020

di Matteo Battaglia

Btp futura II al via il collocamento

Prende il via oggi e andrà avanti fino a venerdì il collocamento del secondo Btp Futura dedicato espressamente alla clientela retail. Questa volta il titolo ha durata otto anni, e il Tesoro ha fissato le cedole minime garantite a 0,35% per i primi tre anni, 0,6% per i successivi tre e 1% per gli ultimi due. Previsto un premio fedeltà compreso tra l'1% e il 3% per chi detiene il titolo fino alla scadenza. Con la prima emissione di luglio il Tesoro aveva raccolto 6,12 miliardi di euro

6 Novembre 2020

di Elisa Mazzotta

Premi del 4% ed effetto step down per il nuovo certificate di Bnp

Il certificate emesso recentemente da Bnp ad isin NL0015448358 con sottostante Banco Santander a partire da gennaio 2021 stacca premi condizionati trimestrali del 4% (pari al 16% l’anno) se il titolo, alle date di valutazione, sarà maggiore o uguale all'80% del livello iniziale. Le cedole offrono l’effetto memoria. Durata un anno con possibilità di rimborso anticipato e opzione step down, ovvero con il passare del tempo il livello di autocall diminuisce. Il prodotto oggi quota sotto la pari a 97 euro.

6 Novembre 2020

di Matteo Battaglia

Maxicedola il 20 novembre per il certificate che punta sulle tre maggiori banche italiane

Intesa SanPaolo batte le previsioni e vola del 6% in Borsa, Banco Bpm, guadagna il 2% dopo i conti. Bene anche Unicredit. Il certificate di Exane con Isin FREXA0027237 il 20 novembre stacca una cedola del 5,5% se le tre banche non crollano del 70% dal livello iniziale, si passa poi a premi trimestrali del 6% annuo con memoria. A scadenza barriera al 65% ed Effetto One star per proteggere ulteriormente l’investimento.

5 Novembre 2020

di Jessica Berra

Oro nero al centro del ciclone: occhi puntati su Tenaris 

La volatilità è massima e per cavalcare l'onda del settore oil, Bnp ha emesso un Memory Cash Collect, ISIN XS2087072307 con sottostante Tenaris. Il prodotto aggiunge una protezione all'investimento fino a cali del 30% del sottostante, dando l’opportunità di incassare premi trimestrali con effetto memoria ed un rendimento del 5% annuo. Da maggio 2021 scatta anche la possibilità di rimborso anticipato. Il prodotto ha scadenza naturale nel 2025. Oggi il prodotto a quota a 871 euro. 

4 Novembre 2020

di Jessica Berra

Record di Ferrari in Borsa

La casa del cavallino rampante guadagna il +9,4% in due giorni, portandosi sui massimi di sempre a 170 euro

3 Novembre 2020

di Matteo Battaglia

Trump-Biden chi vince e chi perde in Borsa

Siamo andati ad analizzare nell’ultimo secolo qual è il presidente migliore per Wall Street, un democratico o un repubblicano? Il risultato è davvero sorprendente.. Ma la vera lezione è solo una, che vinca uno o l’altro candidato mai disinvestire dal mercato più grande del mondo, ci si fa solo male.

2 Novembre 2020

di Elisa Mazzotta

I big tech escono allo scoperto

L’incertezza che domina sui mercati a causa della nuova ondata continuare a tenere banco. I contagi aumentano di giorno in giorno e non sono da escludersi nuovi diffusi lockdown. In questa prospettiva diventa sempre più strategico investire nell'high tech. Per chi crede che il settore tecnologico statunitense sia ancora destinato a crescere, abbiamo selezionato un certificato da Goldman Sachs ad Isin JE00BLS3KQ32 con sottostanti Amazon, Facebook e Microsoft che offre un bel mix di protezione e rendimento. Il prodotto oggi quota sotto la pari a 919 euro. Effetto memoria, possibile cedola trimestrale dell'1% e opzione autocall. Se a gennaio dovesse scattare il rimborso anticipato, l’investitore beneficerebbe di un guadagno potenziale dell'9,8%, oltre il 39% annualizzato. 

30 Ottobre 2020

di Elisa Mazzotta

Etf, la diversificazione fa la differenza

Oggi analizziamo l'Income Model Portfolio di WisdomTree pensato per gli investitori che cercano un’esposizione globale e differenziata attraverso strategie smart beta. Ecco l’aggiornamento di questo trimestre.

30 Ottobre 2020

di Jessica Berra

Fca, il Nord America batte le attese con margini record sul venduto

Il Gruppo reagisce uscendo a testa alta in questo 2020 fortemente piegato dai lockdown e dal blocco pandemico. Un contesto così dinamico è ottimale per prendere posizioni sul settore. In un’ottica di peggioramento del quadro epidemiologico globale, caratterizzato da un aumento dei contagi e da nuovi lockdown già annunciati da diversi paesi europei, abbiamo optato per la selezione di un prodotto che protegga l’investitore anche in casi di brusche fluttuazioni di mercato. Il Maxicedola di Exane, Isin FREXA0027997 punta su tre big di settore: Fca, Daimler e Pirelli e tra poco più di un mese (data di valutazione 7 dicembre) prevede un Maxipremio condizionato pari all’ 11,6% se i tre sottostanti non perderanno oltre il 70% dal livello iniziale...

30 Ottobre 2020

di Elisa Mazzotta

Idrogeno: una scommessa verde da non perdere

Per prendere parte in questa corsa alla sostenibilità è interessante il certificato di investimento emesso da Exane Isin FREXA0027211 con sottostanti Snam, la francese Engie e la spagnola Enagas. Il prodotto oggi quota sotto la pari a 891 euro ed è molto interessante perché il 20 novembre staccherà una maxicedola condizionata del 10% compensabile con eventuali minusvalenze in portafoglio. Effetto memoria, premi condizionati trimestrali dell’1,125% (pari al 4,5% l’anno) e opzione autocall. In caso di rimborso già ad aprile l’investitore beneficerebbe di un guadagno potenziale di circa il 23,3%.

29 Ottobre 2020

di Elisa Mazzotta

Il certificate che combatte il virus

La crisi morde e i riflettori ritornano sui pharma. Interessante il certificate emesso da Bnp Paribas su tre big del settore. Si tratta di un Phoenix, Isin XS2121699511 con sottostanti Astrazeneca, Glaxosmith e Sanofi. Premi trimestrali del 2,7% (pari al 10,8% l’anno), effetto memoria e possibilità di rimborso anticipato. Il prodotto oggi quota sotto la pari a 90 euro.

29 Ottobre 2020

di Fabrizio Barini

PayPal apre le porte al Bitcoin

Il colosso americano ha annunciato che darà ai propri clienti la possibilità di usare le criptovalute come metodo di pagamento a partire dal prossimo anno

28 Ottobre 2020

di Jessica Berra

Tiffany – Lvmh, da battaglia a nuova trattativa

Accordo sempre più vicino e un Maxipremio extra lusso alle porte, buon timing per investire sul settore. Per il prodotto studiato da Bnp Paribas, ISIN XS2158677224 che scommette sui tre colossi Kering, Lvmh e Ferrari, domani è l’ultima data utile per incassare il Maxipremio del 10% (circa 9,8% al prezzo attuale del prodotto), compensabile con eventuali minus in portafoglio.

26 Ottobre 2020

di Jessica Berra

Da Lvmh a Kering, boom di vendite asiatiche e una Maxicedola extra lusso in arrivo

Il luxury continua a stupire in Borsa rialzando la testa a fine anno. Interessante sfruttare la dinamicità di settore esponendoci con un certificate che offra un ottimo mix di protezione e rendimento. Il prodotto studiato da Bnp Paribas, ISIN XS2158677224 scommette sui tre colossi: Kering, Lvmh e Ferrari. Nota interessante per l’investitore è il Maxipremio del 10% (circa 9,5% al prezzo di oggi del prodotto) che, ai valori attuali dei tre sottostanti, crediamo abbia elevate possibilità di essere distribuito. Il Maxicoupon condizionato è previsto tra due giorni al 28 di ottobre e la protezione della barriera posta al 40% tutela il capitale investito fino a cali del 60% dei tre titoli. Incassando il Maxi premio l’investitore avrà inoltre la possibilità del beneficio fiscale a fine anno.