mercoledì 28 luglio 2021

Ciao,

30 Luglio 2020

di Matteo Battaglia

La corsa all’oro non è finita

Per Goldman Sachs il prossimo target è 2.300 dollari. A spingere le quotazioni sono soprattutto le immissioni di quantità di moneta da parte delle banche centrali. La FED ha confermato la promessa di interventi e sostegni di qualsiasi tipo fino a quando ce ne sarà bisogno, ovvero, fino a quando saranno passati gli effetti della pandemia

5 Giugno 2020

di Jessica Berra

La corsa all’oro non si arresta

Bnp ha emesso un certificate sul metallo giallo a capitale totalmente protetto in dollari. Il prodotto quota lievemente sopra la pari, a 101 dollari, perchè in parte prezza il rialzo del valore dell’oro rispetto al livello iniziale (+20%). La distanza dalla barriera di massimo guadagno a 1.998,85 dollari l'oncia è il 16,9%. Rimborso minimo 100 dollari, massimo 140 con rischio o opportunità del cambio euro/dollaro. A scadenza, il 22 luglio 2022 tra poco più di due anni, avremo tre scenari possibili, scopriamoli insieme.

15 Maggio 2020

di Jessica Berra

Il porto sicuro dei metalli preziosi non tradisce le aspettative

Nel quadro di mercato attuale, alcuni analisti stimano che i prezzi dell'oro potrebbero salire di un ulteriore 10-15%, portandolo fino a 1955 $ l’oncia. Per il certificate di Bnp, Isin XS1988382252 emesso a Luglio 2019, questo valore è molto importante in quanto il funzionamento prevede che, a fronte di una protezione al 100% del capitale, l’investitore possa beneficiare della salita del prezzo dell’oro fino ad un massimo del 40% del prezzo iniziale. Scopriamone di più

11 Marzo 2020

di Jessica Berra

Covid 19: un’occasione d’oro per evitare la paura

Il contagio da coronavirus intacca tutti i settori e gli investitori cercano sicurezza nei beni rifugio, il più richiesto è l'oro. Bnp ha emesso un certificate sul metallo giallo a capitale totalmente protetto in dollari. Il prodotto quota lievemente sopra la pari, a 103 dollari, perchè in parte prezza il rialzo del valore dell’oro rispetto al livello iniziale (+13,94%). La distanza dalla barriera di massimo guadagno a 1.998,85 dollari l'oncia è il 20,48%. Rimborso minimo 100 dollari, massimo 140 con rischio o opportunità del cambio euro/dollaro. A scadenza, il 22 luglio 2022 tra poco meno di un anno e mezzo, avremmo tre scenari possibili, scopriamoli insieme.

18 Dicembre 2019

di Elisa Mazzotta

Il certificate che brilla d’argento

Il prodotto emesso da Bnp Paribas segue la performance dell'argento fino al 30% per rialzi superiori scatta il rimborso a scadenza a 1.045 dollari. Durata tre anni in dollari, capitale interamente protetto.