sabato 15 maggio 2021

Ciao,

24 Giugno 2020

di Jessica Berra

Save The Date – 2020: secondo tempo

Cosa aspettarsi dai mercati finanziari in questo inizio di secondo semestre? Lo scopriremo insieme ai nostri esperti venerdì 03 luglio alle ore 10.30

5 Giugno 2020

di Jessica Berra

La corsa all’oro non si arresta

Bnp ha emesso un certificate sul metallo giallo a capitale totalmente protetto in dollari. Il prodotto quota lievemente sopra la pari, a 101 dollari, perchè in parte prezza il rialzo del valore dell’oro rispetto al livello iniziale (+20%). La distanza dalla barriera di massimo guadagno a 1.998,85 dollari l'oncia è il 16,9%. Rimborso minimo 100 dollari, massimo 140 con rischio o opportunità del cambio euro/dollaro. A scadenza, il 22 luglio 2022 tra poco più di due anni, avremo tre scenari possibili, scopriamoli insieme.

25 Maggio 2020

di La redazione

Tempo di trimestrali: Generali alla prova dei conti

Il Cash Collect emesso da Bnp con Isin NL0014608986 e sottostante Assicurazioni Generali stacca premi trimestrali condizionati dell' 1,2%, pari al 4,8% lorde annue (sul valore nominale di 100 euro) e protegge l'investitore fino a cali del 30% del titolo. Rimborso anticipato a partire dal sesto mese ed effetto memoria. Il certificate oggi quota sotto la pari a 98,12 euro.

15 Maggio 2020

di Jessica Berra

Il porto sicuro dei metalli preziosi non tradisce le aspettative

Nel quadro di mercato attuale, alcuni analisti stimano che i prezzi dell'oro potrebbero salire di un ulteriore 10-15%, portandolo fino a 1955 $ l’oncia. Per il certificate di Bnp, Isin XS1988382252 emesso a Luglio 2019, questo valore è molto importante in quanto il funzionamento prevede che, a fronte di una protezione al 100% del capitale, l’investitore possa beneficiare della salita del prezzo dell’oro fino ad un massimo del 40% del prezzo iniziale. Scopriamone di più

16 Aprile 2020

di Elisa Mazzotta

Certificato Airbag, il doppio scudo che rende e protegge dai crolli dei mercati

Il certificate ad Isin DE000VE85VR4 di Vontobel con sottostanti Intesa, Enel e Eni, stacca cedole semestrali del 3,73 euro, 7,4% annuo. Il prodotto offre una barriera del 50%, effetto memoria e opzione airbag che rafforza la protezione a scadenza. Durata tre anni e possibilità di rimborso anticipato.

31 Marzo 2020

di La redazione

Banche europee a prova di Coronavirus

Il certificate emesso da Vontobel su UniCredit, Banco Bpm e Intesa Sanpaolo con isin DE000VE8XJC0 paga un bonus mensile di 1,24 Euro (14,88% p.a.) se alla data di rilevazione i sottostanti non dovessero trovarsi oltre il -50% dal livello iniziale. Durata tre anni con possibilità di rimborso anticipato dal primo mese ed Effetto Memoria.

26 Marzo 2020

di La redazione

L’auto elettrica sarà un trend di lungo periodo, il virus di qualche mese

Il Cash Collect emesso da Société Générale con ISIN XS2088002055 e sottostante Tesla stacca cedole trimestrali condizionate del 2,4% pari al 9,6% lorde annue (sul valore nominale di 100 euro) e protegge l’investimento fino a un calo del 30% del titolo. Il certificate oggi passa di mano sotto la pari a 90 euro.

25 Marzo 2020

di La redazione

La Fed spinge al massimo, la curva dei tassi si fa più ripida

Il certificate emesso da Bnp Paribas a codice ISIN XS1941750272 è collegato all'andamento dei tassi a 2 e 10 anni in dollari statunitensi. Arrivato sul mercato da poco, ha una durata di cinque anni e un taglio minimo di 1000 dollari. Il prodotto a partire da dicembre 2020 stacca premi condizionati una volta l’anno.

24 Marzo 2020

di La redazione

Oil company a questi prezzi le occasioni non mancano

Taglio di investimenti, stop a programmi di buy back e una posizione finanziaria solida traghetteranno il comparto oil fuori dalla crisi, ma non per tutti sarà uguale, Vediamo chi saranno i vincitori e vinti di questi crisi

20 Marzo 2020

di Matteo Battaglia

Cds: il tampone per misurare il livello di contagio delle società

Lo stop della produzione mette sotto stress la posizione finanziaria di molte società che vedono ricavi fermi e costi fissi correre. Siamo andati a misurare la temperatura delle maggiori società valutando i loro cds: credit default swap, lo strumento che valuta il costo per assicurarsi dal rischio fallimento di una società. Siamo molto lontani dalle tensioni del 2008 ma la situazione stavolta non coinvolge solo i bancari; settore trasporti sotto la lente. Trump è pronto a intervenire ma il rischio è che nazionalizzazioni o una serie di aumenti di capitale mandi al tappetto il valore delle azioni. La variabile tempo è fondamentale, più si prolunga la situazione e più rischia di mancare l’ossigeno, ovvero la liquidità per molte società.

16 Marzo 2020

di Jessica Berra

La Fed scende in campo giocando d’anticipo. Cosa ne pensano i big del settore

La visione sul lungo periodo predilige ottimismo. Le grandi case d’investimento concordano sulla parentesi negativa aperta dal covid 19 per economie e mercati, ma sostengono che sia da escludere il rischio di un’inversione storica. La presa di posizione deve arrivare da parte delle autorità sul fronte fiscale e monetario con la messa in atto di politiche di sostegno più incisive. La Fed è stata pioniera nel farlo.

16 Marzo 2020

di Matteo Battaglia

Il Bazooka della Fed non basta ecco perché

Powell scende in campo ancora una volta, ma la reazione dei mercati non è confortante. Analizziamo la situazione insieme ad Antonio Cesarano, strategist di Intermonte Sim.

11 Marzo 2020

di Jessica Berra

Covid 19: un’occasione d’oro per evitare la paura

Il contagio da coronavirus intacca tutti i settori e gli investitori cercano sicurezza nei beni rifugio, il più richiesto è l'oro. Bnp ha emesso un certificate sul metallo giallo a capitale totalmente protetto in dollari. Il prodotto quota lievemente sopra la pari, a 103 dollari, perchè in parte prezza il rialzo del valore dell’oro rispetto al livello iniziale (+13,94%). La distanza dalla barriera di massimo guadagno a 1.998,85 dollari l'oncia è il 20,48%. Rimborso minimo 100 dollari, massimo 140 con rischio o opportunità del cambio euro/dollaro. A scadenza, il 22 luglio 2022 tra poco meno di un anno e mezzo, avremmo tre scenari possibili, scopriamoli insieme.

6 Marzo 2020

di Elisa Mazzotta

Coronavirus, il vaccino è la politica economica

Secondo Pictet Asset Management si intravedono i primi segnali di reazione al rallentamento economico. Alla banca centrale americana non manca spazio di manovra. Al contrario, la Bce potrebbe avere le mani legate.

4 Marzo 2020

di Elisa Mazzotta

L’intervento delle banche centrali aiuta anche i beni rifugio

Con i mercati ancora in tempesta, oro e argento rimangono degli approdi importanti per gli investitori alla ricerca di porti sicuri. Una soluzione di investimento interessante può essere quella di mettere insieme beni rifugio da un lato e un certificate a protezione totale di capitale, dall’altro. Bnp ha messo sul mercato due certificate in dollari con sottostante oro il primo e argento il secondo che offrono una protezione del 100% a scadenza, offrendo una possibilità di rialzo

2 Marzo 2020

di Elisa Mazzotta

L’antivirus delle Banche Centrali

Le attese sono per almeno due tagli dei tassi da parte della Federal Reserve entro fine 2020 e ulteriori misure di stimolo per la Bce. Assicurano interventi anche le Banche di Giappone e Regno Unito.

27 Febbraio 2020

di Jessica Berra

Coronavirus e mercati: l’analisi di Pictet

Guardando ai movimenti finanziari, l'esperienza cinese del virus ha avuto un impatto più alto sui mercati verso metà gennaio per poi tornare sui massimi a metà febbraio. La diffusione europea di questo fenomeno letto come pandemia, anzichè come problematica locale, ha scatenato una correzione di 7-8 punti nell'equity globale e le performance di azioni e obbligazioni ne hanno pesantemente risentito.

24 Febbraio 2020

di Elisa Mazzotta

Coronavirus, ecco come difendersi sui mercati finanziari

I certificate permettono di trarre valore dai mercati anche a fronte di moderati cali. L'orizzonte temporale di due - tre anni, le barriere valide solo a scadenza e il capitale parzialmente protetto potrebbero essere un buon antivirus per il proprio portafoglio

3 Febbraio 2020

di Jessica Berra

Più raro e prezioso dell’oro: il palladio

L'impennata del prezzo del metallo prezioso è legata alla forte domanda per il settore automotive. Il palladio è indispensabile per abbattere le emissioni di Co2

17 Gennaio 2020

di La redazione

Trump prende di mira l’Europa

L'inquilino della Casa Bianca, dopo l’accordo con la Cina, gli Stati Uniti si scaglia contro l’Unione Europea.

10 Gennaio 2020

di Ufficio Studi

I dieci interrogativi per il 2020, secondo Natixis

Banche centrali in attesa, situazione geopolitica sempre driver anche in Europa, il petrolio in recessione nonostante le tensioni nel Golfo e il tema Brexit che rimane un punto interrogativo per l'Unione Europea.

18 Dicembre 2019

di Elisa Mazzotta

Digital Currency, la rivoluzione di Madame Lagarde

Sbagliato definirla il Bitcoin di Francoforte, la nuova emissione sarebbe monopolio della Bce, mentre la distribuzione e l’utilizzo avverrebbero tramite registro digitale. Obiettivo tagliare i costi e migliorare l'efficienza del sistema

18 Dicembre 2019

di Elisa Mazzotta

Il certificate che brilla d’argento

Il prodotto emesso da Bnp Paribas segue la performance dell'argento fino al 30% per rialzi superiori scatta il rimborso a scadenza a 1.045 dollari. Durata tre anni in dollari, capitale interamente protetto.

12 Dicembre 2019

di La redazione

Safilo: 5 anni per dimenticare LVMH

Dopo l’uscita dei marchi della multinazionale del lusso francese, Safilo rinnova a sorpresa le licenze con Marc Jacobs. Il Gruppo punta a una crescita delle vendite e dei margini attraverso un nuovo modello di business.

11 Dicembre 2019

di Ufficio Studi

Seconda puntata – “Oro in azione”

Al via la seconda puntata dedicata interamente al metallo giallo. Addentriamoci ancor di più in questo mondo dorato e andiamo a comprenderlo meglio insieme...

15 Novembre 2019 11:22

di Elisa Mazzotta

Saipem corteggia la norvegese Subsea 7

Interessante il certificate di Unicredit con Isin DE000HV45R38 che stacca una maxicedola certa del 9% a dicembre, poi si passa a cedole semestrali del 2,9% (5,8% annualizzate) se i due sottostanti Eni e Saipem non perdono il 25% dal livello iniziale. Possibilità di rimborso anticipato tra un anno...