venerdì 14 maggio 2021

Ciao,

3 Settembre 2020

di Gianluca Parenti

Settore Oil, gioia o dolore ?

Exane con un suo prodotto sull’oil ad ISIN FREXA0024309 ha avuto l’audacia di esordire sul mercato proprio in piena crisi pandemica. Cosa deve fare chi ha già il certificato in portafoglio ed è conveniente acquistarlo adesso ? Ecco un'analisi dei possibili scenari

9 Luglio 2020

di Elisa Mazzotta

Oil company, ecco come gestire il taglio dei dividendi

Il previsto calo dell’operatività nei prossimi mesi ha convinto alcune aziende a ridurre o a sospendere la distribuzione delle cedole. Un problema per gli investitori che basano la propria strategia di investimento sui rendimenti forniti dai dividendi. In questo contesto spostarsi su un certificate offre una maggiore probabilità di continuare a ricevere premi mensili. Interessante è il Crescendo Maxicedola di Exane, Isin FREXA0024309 che ha come sottostanti Eni, Bp ed Exxon Mobil e ogni mese stacca premi condizionati pari a 4 euro (48 euro annui al lordo delle imposte), se i sottostanti non perdono oltre il 35% del livello iniziale. Il prodotto oggi quota sotto la pari a 783 euro. Se a settembre il prodotto dovesse scadere anticipatamente, al prezzo di acquisto attuale, l’investitore beneficerebbe di un guadagno potenziale del 29,2%.

25 Giugno 2020

di Jessica Berra

Il certificate giusto per cavalcare il greggio

Settore petrolifero sulle montagne russe con i prezzi del greggio che ieri hanno registrato un calo del 5%. Le stime per un rimbalzo dell'oro nero puntano a una ripresa della domanda mondiale per il terzo trimestre. Per cavalcare l'onda di questo settore ancora molto conveniente, riteniamo che il metodo migliore sia quello di approcciarlo tramite un certificate. Il Maxicedola di Exane, Isin FREXA0024309 ha come sottostanti Eni, Bp ed Exxon Mobil e ogni mese stacca premi condizionati pari a 4 euro (48 euro annui al lordo delle imposte), se i sottostanti non perdono oltre il 35% del livello iniziale. Se a settembre il prodotto dovesse scadere anticipatamente, al prezzo di acquisto attuale di 794 euro, l’investitore beneficerebbe di un guadagno potenziale del 27,4%.

7 Maggio 2020

di Gianluca Parenti

Petrolio: il prezzo negativo è stato un abbaglio, per l’EIA risalirà a 42 dollari. Opportunità con i certificati

Il Crescendo Maxicedola di Exane, Isin FREXA0024309 su Eni, Bp ed Exxon Mobil scadrà a marzo 2023 stacca premi mensili di 4 euro (6,5% annualizzato) con effetto memoria e possibilità di rimborso anticipato da settembre 2020. Il prezzo del prodotto è molto vantaggioso in quanto quota sotto la pari a 733 euro e se non cadono ancora i sottostanti (barriera a -20% per Bp) il certificate verrà ritirato a scadenza a 1000 euro.Tra cedole e capital gain la performance finale può superare il 50%.

15 Aprile 2020

di Jessica Berra

L’Opec+ trova un accordo ma ancora non basta. Fari puntati sull’oro nero

Il Crescendo Maxicedola di Exane, Isin FREXA0024309 ha come sottostanti su Eni, Bp ed Exxon Mobil. Se fra due giorni, venerdì 17, la media delle performance dei tre sottostanti dal livello iniziale non registrerà un calo superiore al 50%, il certificate staccherà un maxicoupon condizionato pari a 67,5 euro . Le barriere per la maxicedola sono molto distanti e il prodotto quota ampiamente sotto la pari a 780 euro, dunque ad oggi il maxi coupon rende l'8,6% al lordo delle imposte. Ricordiamo che il premio può essere utilizzato per compensare eventuali minusvalenze in portafoglio. Da maggio si passerà a cedole condizionate mensili pari a 4 euro (48 euro annui pari a un rendimento del 6% con barriere al 65%)...

7 Aprile 2020

di Jessica Berra

Greggio sulle montagne russe. Il momento perfetto per scommettere sul comparto

Il Crescendo Maxicedola di Exane, Isin FREXA0024309 su Eni, Bp ed Exxon Mobil scadrà a marzo 2023 e, già il prossimo 17 aprile, rileverà un maxicoupon condizionato del 6,75%. Effetto memoria, cedola condizionata mensile dello 0,4% e possibilità di rimborso anticipato da settembre 2020. Il prezzo del prodotto è molto vantaggioso in quanto quota sotto la pari a 789 euro.

24 Marzo 2020

di La redazione

Oil company a questi prezzi le occasioni non mancano

Taglio di investimenti, stop a programmi di buy back e una posizione finanziaria solida traghetteranno il comparto oil fuori dalla crisi, ma non per tutti sarà uguale, Vediamo chi saranno i vincitori e vinti di questi crisi

9 Marzo 2020

di Elisa Mazzotta

Petrolio nell’occhio del ciclone

Scontro russo-saudita: quotazioni del greggio a picco, mai così male dalla prima guerra del Golfo. Ecco cosa pensano gli analisti.