domenica 05 dicembre 2021

Ciao,


27 Novembre 2020

di Elisa Mazzotta

Il verde in Borsa non passerà di moda

In un decennio che si preannuncia particolarmente ricco di opportunità e in un contesto di forte crescita dei piani di investimento nel mondo green, per gli investitori è già il momento di pensare al dopo e in quest’ottica le utility sembrano essere una scelta vincente. Il certificate emesso da Vontobel con Isin DE000VP7K3H8 rappresenta un’ottima opportunità perché consente di sposare questo scenario su un orizzonte temporale di tre anni. Il prodotto che punta su Enel, E.ON e Veolia paga un bonus trimestrale di 23,57 euro (9,42% p.a.) se alla data di rilevazione i tre titoli non perderanno oltre il 30% dal livello iniziale. Durata tre anni con possibilità di rimborso anticipato ed effetto memoria. Oggi quota sotto la pari a 971 euro.

28 Settembre 2020

di Elisa Mazzotta

Da una maxicedola all’altra. Strategia di roll over sul settore utility

Via al rimborso anticipato per il Maxicedola con Isin XS2067770011 che in sei mesi ha staccato coupon per il 9,3% e verrà rimborsato a 1.000 euro. Interessante passare al Certificate con Isin FREXA0027211 che staccherà già a novembre un maxicoupon del 10% se Snam, Engie ed Enagas non crolleranno del 70% dal livello iniziale. Durata tre anni, effetto memoria e opzione autocall.

9 Settembre 2020

di Elisa Mazzotta

Il ruolo chiave delle utility per lasciarsi la crisi alle spalle

La funzione delle società operanti in questo settore sarà centrale per il rilancio del sistema economico europeo. Per chi volesse puntare in prospettiva di lungo termine sul comparto può considerare il certificate emesso da Vontobel con isin DE000VP7K3H8 che punta su Veolia e su altri due big: la tedesca E.ON e l’italiana Enel. Il prodotto paga un bonus trimestrale di 23,57 euro (9,42% p.a.) se alla data di rilevazione i tre titoli non perderanno oltre il 30% dal livello iniziale. Durata tre anni con possibilità di rimborso anticipato ed effetto memoria. Barriera a scadenza al 70%.

26 Giugno 2020

di Elisa Mazzotta

A caccia di utility

In questa difficile fase di mercato il comparto ha mostrato una grande capacità di tenuta. Investire sul settore potrebbe rappresentare un’opportunità per ridurre il rischio offrendo al contempo un buon potenziale di crescita. Interessante è il Phoenix con Isin XS2067770011 emesso da Bnp Paribas che ha come sottostanti Enel, Snam e Terna. Il prodotto oggi quota sotto la pari a 976 euro e stacca cedole dell’1,15% al trimestre. La forza del certificate è che ha buone possibilità di essere rimborsato in anticipo a 1.000 euro già a settembre. L’investitore in meno di tre mesi registrerebbe un guadagno di oltre il 3,15% che annualizzato supera il 12%.

22 Maggio 2020

di Elisa Mazzotta

Snam-Terna: torna l’ipotesi di nozze

Nel settore si accarezza l'idea di un deal. Se la tesi dovesse concretizzarsi cosa accadrebbe al certificate di Bnp con Isin XS2067770011 e sottostanti Enel, Snam e Terna? Il prodotto oggi quota sotto la pari intorno a 906 euro e risulta essere sempre molto interessante.

13 Maggio 2020

di Elisa Mazzotta

Resilienza è la parola chiave per il settore Utility

Per investire sul comparto c'è il certificate di Bnp con Isin XS2067770011. Il prodotto oggi quota sotto la pari a 909 euro e continua ad essere molto interessante. Con lo scenario di rimborso anticipato, se alla data di valutazione tutti e tre i sottostanti si troveranno sopra il livello iniziale, il certificate verrà ritirato a 1000 euro. Per il detentore questo significherebbe rispetto ai prezzi attuali un guadagno del 10% circa sul capitale in soli quattro mesi più le cedole.

12 Maggio 2020

di Elisa Mazzotta

Utility, si respira aria di ottimismo. Ecco come approfittarne

Il prodotto studiato da Bnp Paribas è un Phoenix Maxicedola con Isin XS2067770011 su Enel, Snam e Terna. Da giugno con scadenza trimestrale, stacca cedole condizionate dell'1,15% se i tre titoli, alle date di valutazione, non perderanno oltre il 30% dal livello iniziale. Il certificate gode dell'effetto memoria e, da settembre, offre la possibilità di rimborso anticipato. Oggi quota sotto la pari a 904 euro.