6 Novembre 2019

Poste Italiane, bene la trimestrale ma arrivano le prese di beneficio

di Matteo Battaglia

Ieri il titolo ha toccato i massimi a 11,2 euro. Oggi i conti battono le stime degli analisti ma arrivano le prese di beneficio.

 

Poste Italiane chiude una trimestrale con conti sopra le attese degli analisti. L’utile si è attestato a 320 milioni di euro, meglio dei 299 milioni stimati dagli analisti, secondo il consensus raccolto da Bloomberg. Nessuna sorpresa sul fronte del fatturato del terzo trimestre, in linea con le previsioni a 2,57 miliardi di euro rispetto ai 2,54 miliardi stimati dal consensus, Ebit a 459 milioni di euro meglio dei 437 milioni previsti dal consensus.

Il cda ha approvato la distribuzione di un interim dividend a 0,154 euro, un terzo rispetto a quello atteso per l’intero anno e pari a 0,463 euro. Il management ha confermato i target 2019.

Le attività sui pagamento e di assicurazione hanno compensato la debolezza del comparto corrispondenza e pacchi. Nell’ambito del piano fino al 2022, il gruppo sta investendo nella logistica per incrementare il business di consegna dei pacchi con l’obiettivo di compensare il calo dell’attività postale tradizionale.

Nel terzo trimestre,…

Richiedi un invito a T.I.E. per proseguire la lettura, è semplice e gratuito

Potrai conoscere le ultime notizie finanziarie in tempo reale, ricevere news all'orario che preferisci e accedere ai contenuti selezionati sulla base dei tuoi interessi.

Inoltre, potrai accedere ad approfondimenti riservati, soluzioni d’investimento ed entrare in contatto con la community italiana dei consulenti finanziari.

Scarica la nuova App The Intermonte Eye per essere sempre aggiornato

Download on the App Store Get it on Google Play