27 Settembre 2022

BMPS: il consorzio vorrebbe qualche garanzia su almeno parte dell’aumento di capitale non attribuibile al MEF

di La redazione

Secondo quanto riportato da MF, nei prossimi giorni il consorzio di banche deciderà senza concedere la garanzia sull’ammontare inoptato dell’aumento di capitale.

 

Comunicazione di marketing

Secondo quanto riportato da MF, nei prossimi giorni il consorzio di banche deciderà senza concedere la garanzia sull’ammontare inoptato dell’aumento di capitale. L’ammontare massimo dovrebbe essere pari a Eu900mn (Eu1.6bn è la quota del MEF) e per questo motivo alcune banche vorrebbero l’impegno di qualche investitore istituzionale a sottoscrivere la metà di tale
ammontare.

Parere analisti

Ricordiamo che nei giorni passati diversi articoli riportavano la possibilità di alcuni partner commerciali (Anima e Axa) e di altri investitori istituzionali di sottoscrivere una parte dell’aumento (qualche centinaio di milione complessivamente). Considerando il -34% teorico di ieri, il titolo tratta a 0.04x il proprio TBV al 2Q22. Considerando un aumento di capitale di Eu2.5bn, la valutazione sarebbe pari a 0.33x ovvero 0.36x, incorporando l’effetto sul TBV degli Eu0.8bn necessari per il piano di riduzione del personale. Questa valutazione…

Richiedi un invito a T.I.E. per proseguire la lettura, è semplice e gratuito

Potrai conoscere le ultime notizie finanziarie in tempo reale, ricevere news all'orario che preferisci e accedere ai contenuti selezionati sulla base dei tuoi interessi.

Inoltre, potrai accedere ad approfondimenti riservati, soluzioni d’investimento ed entrare in contatto con la community italiana dei consulenti finanziari.

Scarica la nuova App The Intermonte Eye per essere sempre aggiornato

Download on the App Store Get it on Google Play