29 Febbraio 2020

Eni, green revolution alle porte

di Jessica Berra

La società svela i piani di medio e lungo periodo: focus sulla sostenibilità, con un peso sempre più ampio di rinnovabili, gas ed economia circolare

 

Svolta Green per Eni che punta a ridurre dell’80% le emissioni di gas serra entro il 2050. Il piano annunciato oggi seguirà  un doppio binario con una strategia di lungo termine al 2050 e una al 2023 che hanno l’ambizione di disegnare un gruppo sempre più “sostenibile” in cui la produzione “core” dell’oil&gas tenderà a ridursi a partire dal 2025 dopo aver raggiunto il suo picco massimo. Obiettivo:“creare valore nella transizione energetica”.

Oggi la società ha presentato risultati sotto le attese per il quarto trimestre 2019, con oneri finanziari pari a 1,805 milioni di euro, confronto a 1,923 milioni da noi attesi, un utile netto rettificato pari a 546 milioni di euro, dai 650 milioni stimati dal consensus, un debito netto pari a 17,125 milioni di euro contro i 17,37…

Richiedi un invito a T.I.E. per proseguire la lettura, è semplice e gratuito

Potrai conoscere le ultime notizie finanziarie in tempo reale, ricevere news all'orario che preferisci e accedere ai contenuti selezionati sulla base dei tuoi interessi.

Inoltre, potrai accedere ad approfondimenti riservati, soluzioni d’investimento ed entrare in contatto con la community italiana dei consulenti finanziari.

Scarica la nuova App The Intermonte Eye per essere sempre aggiornato

Download on the App Store Get it on Google Play