3 Dicembre 2019

Gedi +60% dopo l’accordo per la cessione a Exor

di Elisa Mazzotta

Passaggio di testimone nell’editoria italiana tra i De Benedetti e la famiglia Agnelli

 

Svolta nel mondo dell’editoria. Gedi sotto i riflettori. Il titolo è in rialzo del 60% a 0,455 euro dopo che la famiglia De Benedetti ha deciso di vendere per 102,4 milioni ad Exor la sua quota di maggioranza pari al 43,7% (0,46 euro per azione). Lo hanno comunicato con una nota congiunta le holding dei due gruppi.

Il prezzo offerto da Exor è superiore del 61% circa rispetto al valore di chiusura di venerdì dei titoli Gedi (il titolo è stato sospeso per tutta la seduta di lunedì).

La società di investimenti presieduta da John Elkann, era già socia del gruppo editoriale con il 5,9%.

L’accordo siglato tra la holding Cir della famiglia De Benedetti e la famiglia Agnelli si svilupperà in più tempi. L’operazione dovrebbe concludersi entro i primi quattro mesi del 2020. Successivamente Exor, tramite una società di nuova costruzione (newco) lancerà un’offerta pubblica d’acquisto obbligatoria (Opa) sulla parte rimanente del capitale di Gedi, poco più del…

Richiedi un invito a T.I.E. per proseguire la lettura, è semplice e gratuito

Potrai conoscere le ultime notizie finanziarie in tempo reale, ricevere news all'orario che preferisci e accedere ai contenuti selezionati sulla base dei tuoi interessi.

Inoltre, potrai accedere ad approfondimenti riservati, soluzioni d’investimento ed entrare in contatto con la community italiana dei consulenti finanziari.

Scarica la nuova App The Intermonte Eye per essere sempre aggiornato

Download on the App Store Get it on Google Play