18 Novembre 2019

Google sfida le banche

di Elisa Mazzotta

Dal 2020 il via al nuovo progetto Cache, il software permetterà di gestire il proprio conto corrente, depositare, trasferire e ricevere denaro.

 

Google punta ai servizi finanziari. A partire dal 2020 il colosso delle ricerche on line darà ai consumatori americani la possibilità di aprire e gestire un conto corrente bancario. Nome in codice Cache.

Al momento i dettagli sul progetto sono molto pochi. Si sa che il conto si appoggerà su un gruppo bancario e sarà realizzato con partner finanziari, come Citigroup e Stanford Credit Union. A svelarlo è stato Caesar Sengupta, vice presidente del Product Management di Google, al Wall Street Journal.

Secondo il manager, Google Cache sarà vantaggioso per gli utenti e per gli istituti di credito, che in questo progetto metteranno la faccia sul prodotto. Il contrario di quanto attuato da Apple con la sua Apple Card, che è gestita insieme a Goldman Sachs ma è dichiaratamente un prodotto Apple.

Dalle prime impressioni, sembrerebbe che il progetto Cache sarà una evoluzione di Google Pay e Google Wallet, il…

Richiedi un invito a T.I.E. per proseguire la lettura, è semplice e gratuito

Potrai conoscere le ultime notizie finanziarie in tempo reale, ricevere news all'orario che preferisci e accedere ai contenuti selezionati sulla base dei tuoi interessi.

Inoltre, potrai accedere ad approfondimenti riservati, soluzioni d’investimento ed entrare in contatto con la community italiana dei consulenti finanziari.

Scarica la nuova App The Intermonte Eye per essere sempre aggiornato

Download on the App Store Get it on Google Play