3 Luglio 2020

I mercati ascoltano solo TINA

di La redazione

Gli esperti di Robeco rimangono ottimisti sui titoli investment grade, ma hanno nuovamente sottopesato le obbligazioni high yield

 

Non c’è alternativa all’accumulo di azioni e bond, non si può che comprare: l’imponente liquidità che preme e cerca sbocco, non lascia altra via: detto in inglese è, “There Is No Alternative”, TINA.

L’acronino è citato in un report firmato da Jamie Stuttard, Head of Global Macro Fixed Income Team di Robeco. Lo strategist afferma che le condizioni per l’investimento in bond corporale di qualità (investment grade) sono favorevoli, i bond spazzatura (High Yield) sono invece da evitare perché “i livelli di indebitamento sono un problema”, si legge nella nota.

“È utile rammentare che, mentre le imprese hanno incrementato notevolmente l’indebitamento lordo negli ultimi mesi (probabilmente per accumulare liquidità), i livelli di EBITDA pubblicati nei prossimi mesi saranno pessimi. Questa doppia stangata spingerà i livelli di leva finanziaria verso nuovi massimi. Si potrebbe contestare ciò affermando che, con i tassi destinati a rimanere contenuti nel…

Richiedi un invito a T.I.E. per proseguire la lettura, è semplice e gratuito

Potrai conoscere le ultime notizie finanziarie in tempo reale, ricevere news all'orario che preferisci e accedere ai contenuti selezionati sulla base dei tuoi interessi.

Inoltre, potrai accedere ad approfondimenti riservati, soluzioni d’investimento ed entrare in contatto con la community italiana dei consulenti finanziari.

Scarica la nuova App The Intermonte Eye per essere sempre aggiornato

Download on the App Store Get it on Google Play