23 Settembre 2019

Il CERTIFICATE che punta sulle tre big tedesche del settore auto

di Jessica Berra

Il crescendo maxicedola di Exane con Isin FREXA0020026 sulle tedesche BMW, Daimler e Volkswagen, con maxicedola pari a 63 euro (6,3%) già a dicembre se l’Eurostoxx50 non perde il 30% dal livello iniziale e con cedole mensili dello 0,4% (4,8% annui) se i tre sottostanti non perdono oltre il 30% dallo strike. Durata tre anni con possibilità di rimborso anticipato dal sesto mese ed effetto memoria.

 

Comunicazione di marketing

Distensione tra Usa e Cina sul fronte della guerra commerciale, mentre Bce e Fed annunciano politiche monetarie espansive e in Germania si studia un piano antirecessione da 50 miliardi di euro. Il settore auto può festeggiare. I timori dei dazi internazionali avevano richiamato le vendite sul comparto. Quest’estate la Cina aveva annunciato nuovi dazi sul comparto che sarebbero dovuti entrare in vigore a dicembre. Trump minacciava dazi sulle auto importate in Europa. Ora invece il quadro sembra più disteso.

A preoccupare il comparto si sono aggiunti dati macro non entusiasmanti sulla crescita economica mondiale, ma Bce e Fed e Pbc (Banca popolare cinese) hanno deciso di correre ai ripari annunciando manovre espansive.

Per il comparto europeo c’è poi una buona notizia sul fronte tedesco. Il governo di Angela Merkel sta studiando un piano anticrisi da 50 miliardi e gli analisti stimano che buona parte aiuterà il comparto auto, settore…

Richiedi un invito a T.I.E. per proseguire la lettura, è semplice e gratuito

Potrai conoscere le ultime notizie finanziarie in tempo reale, ricevere news all'orario che preferisci e accedere ai contenuti selezionati sulla base dei tuoi interessi.

Inoltre, potrai accedere ad approfondimenti riservati, soluzioni d’investimento ed entrare in contatto con la community italiana dei consulenti finanziari.

Scarica la nuova App The Intermonte Eye per essere sempre aggiornato

Download on the App Store Get it on Google Play