23 Gennaio 2020

Il cigno verde: la nuova sfida per le Banche Centrali

di La redazione

Un evento catastrofico, causato dai cambiamenti climatici, sarebbe pronto a colpire i nostri mercati finanziari

 

I cambiamenti climatici rappresentano una sfida senza precedenti per le banche centrali. Il campanello d’allarme è stato lanciato dalla Banca dei regolamenti internazionali (BRI), l’istituzione regolatoria di supporto per le banche centrali mondiali, in un rapporto appena pubblicato dal titolo “Cigno verde. Cambiamenti climatici e stabilità del sistema finanziario: quale ruolo per banche centrali, regolatori e supervisori”.

Il rapporto prende spunto dal bestseller “il Cigno Nero” di Nassim Taleb. I cigni neri altro non sono che eventi inattesi e rari, i loro impatti possono essere spiegati solo dopo che sono avvenuti.

I cigni verdi invece – dice il rapporto – hanno la peculiarità di essere molto più pericolosi rispetto ai neri perché amplificati da tre caratteristiche:

• la certezza che i rischi legati al clima si concretizzeranno, anche se non possiamo prevederli

• le conseguenze derivate dalle catastrofi naturali

• gli effetti di una crisi…

Richiedi un invito a T.I.E. per proseguire la lettura, è semplice e gratuito

Potrai conoscere le ultime notizie finanziarie in tempo reale, ricevere news all'orario che preferisci e accedere ai contenuti selezionati sulla base dei tuoi interessi.

Inoltre, potrai accedere ad approfondimenti riservati, soluzioni d’investimento ed entrare in contatto con la community italiana dei consulenti finanziari.

Scarica la nuova App The Intermonte Eye per essere sempre aggiornato

Download on the App Store Get it on Google Play