9 Aprile 2020

Il settore auto non deve temere il coronavirus, parola di Moody’s

di Jessica Berra

Nonostante il settore sia in piena emergenza pandemica, la disponibilità di cassa "non rappresenta un problema e non c'è pressione sulla situazione finanziaria". Le Case automobilistiche europee e asiatiche potranno affrontare i prossimi trimestri con un elevato consumo di liquidità.

 

Il settore auto ha le spalle forti per affrontare questa crisi. A scriverlo è una della maggiori agenzie di rating internazionale, Moody’s, che ha messo sotto la lente di osservazione la posizione finanziaria di un dei comparti più a rischio contagio. Il lockdown, infatti, colpisce in maniera violenta soprattutto quelle società che vedono i ricavi bloccati ma costi che corrono, bruciando liquidità a una velocità impressionante. Volkswagen ha dichiarato che ogni settimana consuma 2 miliardi di euro.Questo il motivo perché da inizio anno il comparto in Borsa è uno dei peggiori in Europa con un calo di circa il 40%.

Secondo Moody’s, nonostante questa crisi sia molto più dura per il comparto di quanto non fosse stata quella del 2008, oggi la maggior parte delle società automobilistiche affronta la situazione con una struttura industriale più flessibile che in passato e una solida posizione finanziaria.

Negli ultimi anni il comparto ha condiviso piattaforme fra più…

Richiedi un invito a T.I.E. per proseguire la lettura, è semplice e gratuito

Potrai conoscere le ultime notizie finanziarie in tempo reale, ricevere news all'orario che preferisci e accedere ai contenuti selezionati sulla base dei tuoi interessi.

Inoltre, potrai accedere ad approfondimenti riservati, soluzioni d’investimento ed entrare in contatto con la community italiana dei consulenti finanziari.

Scarica la nuova App The Intermonte Eye per essere sempre aggiornato

Download on the App Store Get it on Google Play