16 Marzo 2020

La Fed scende in campo giocando d’anticipo. Cosa ne pensano i big del settore

di Jessica Berra

La visione sul lungo periodo predilige ottimismo. Le grandi case d’investimento concordano sulla parentesi negativa aperta dal covid 19 per economie e mercati, ma sostengono che sia da escludere il rischio di un’inversione storica. La presa di posizione deve arrivare da parte delle autorità sul fronte fiscale e monetario con la messa in atto di politiche di sostegno più incisive. La Fed è stata pioniera nel farlo.

 

La rapida diffusione dell’epidemia da coronavirus in Europa e nel resto del mondo ha generato pesanti perdite sui mercati finanziari e la scorsa settimana si è conclusa con importanti cali, i più pesanti dal 1987. A preoccupare gli investitori vi sono da un lato i tanti interrogativi riguardanti l’impatto attuale e futuro sulla crescita economica globale e, dall’altro, le conseguenze dirette di una minore domanda proveniente dalla Cina, che potrà alimentare o stoppare il commercio occidentale.

Oggi ad essere sotto attacco è l’economia reale, il cui contagio arriva inevitabilmente al settore finanziario, mentre nel 2008 la situazione era ben diversa e partiva dal mercato dei mutui subprime che andarono a contagiare tutto il debito e l’azionario per finire col contaminare poi l’economia reale.

I tentacoli del Covid 19 hanno raggiunto ormai il mondo intero, il rischio di una pandemia è oggi un dato di fatto e le grandi potenze mondiali corrono ai ripari.

Stanotte la…

Richiedi un invito a T.I.E. per proseguire la lettura, è semplice e gratuito

Potrai conoscere le ultime notizie finanziarie in tempo reale, ricevere news all'orario che preferisci e accedere ai contenuti selezionati sulla base dei tuoi interessi.

Inoltre, potrai accedere ad approfondimenti riservati, soluzioni d’investimento ed entrare in contatto con la community italiana dei consulenti finanziari.

Scarica la nuova App The Intermonte Eye per essere sempre aggiornato

Download on the App Store Get it on Google Play