12 Giugno 2020

La tecnologia cambia il mercato degli NPL

di Fabrizio Barini

Cherry Bit è la piattaforma che applica modelli di intelligenza artificiale al mondo del credito deteriorato. Luca Bonacina, Responsabile tech e co-founder della società ci spiega nel dettaglio come funziona.

 

La Banca d’Italia sdogana il fintech. È stata una dichiarazione a sorpresa quella rilasciata da Ignazio Visco in occasione della Relazione Annuale dell’Istituto di credito centrale: «stiamo per costituire una struttura dedicata a compiti di impulso e coordinamento in materia di Fintech». La presa d’atto che la tecnologia ha assunto un ruolo strategico anche nel sistema finanziario Italiano.

La nuova struttura avrà sede a Milano, notizia che è stata accolta molto favorevolmente anche dal Sindaco della città Beppe Sala. Un contesto positivo per tutta l’industria del Fintech italiano che potrà contare sull’appoggio, e il coordinamento, della banca centrale, per uno sviluppo solido e armonico in una fase delicata, anche a seguito delle conseguenze della pandemia che sta aumentando la penetrazione nell’uso del digitale.

Un’industria in rapida ascesa: secondo l’ultimo report realizzato da PwC e NetConsulting3, il fintech italiano vale circa 373 milioni di…

Richiedi un invito a T.I.E. per proseguire la lettura, è semplice e gratuito

Potrai conoscere le ultime notizie finanziarie in tempo reale, ricevere news all'orario che preferisci e accedere ai contenuti selezionati sulla base dei tuoi interessi.

Inoltre, potrai accedere ad approfondimenti riservati, soluzioni d’investimento ed entrare in contatto con la community italiana dei consulenti finanziari.

Scarica la nuova App The Intermonte Eye per essere sempre aggiornato

Download on the App Store Get it on Google Play