6 Settembre 2021

L’Arabia Saudita taglia i prezzi del greggio destinato ai clienti asiatici

di Michele Fanigliulo

Il principale esportatore mondiale del mondo, l'Arabia Saudita, ha annunciato un taglio dei prezzi del greggio applicati ai clienti dell'area asiatica di circa 1 dollaro al barile a partire da ottobre

 

Comunicazione di Marketing

Brent (72,32 usd) e Wti (69,05 usd) sono in lieve ribasso in avvio di settimana. Quella appena conclusa ha registrato una modesta oscillazione del prezzo, in consolidamento del brillante +11% di quella precedente.

Il principale esportatore mondiale del mondo, l’Arabia Saudita, ha annunciato un taglio dei prezzi del greggio applicati ai clienti dell’area asiatica di circa 1 dollaro al barile a partire da ottobre, sollevando qualche preoccupazione sulla tenuta dei mercati globali. Confermati invece i prezzi per i clienti USA e europei.

Il calo del greggio è anche dovuto al report di venerdì sullo stato del mercato del lavoro negli Stati Uniti più debole del previsto, che ha evidenziato come la ripresa economica domestica proceda con un certo grado di fragilità.

In direzione opposta, a far risalire le quotazioni del petrolio potrebbero essere i gravi problemi di approvvigionamento generati dall’uragano Ida. Il governo Usa sta rilasciando…

Richiedi un invito a T.I.E. per proseguire la lettura, è semplice e gratuito

Potrai conoscere le ultime notizie finanziarie in tempo reale, ricevere news all'orario che preferisci e accedere ai contenuti selezionati sulla base dei tuoi interessi.

Inoltre, potrai accedere ad approfondimenti riservati, soluzioni d’investimento ed entrare in contatto con la community italiana dei consulenti finanziari.

Scarica la nuova App The Intermonte Eye per essere sempre aggiornato

Download on the App Store Get it on Google Play