6 Novembre 2020

Maxicedola il 20 novembre per il certificate che punta sulle tre maggiori banche italiane

di Matteo Battaglia

Intesa SanPaolo batte le previsioni e vola del 6% in Borsa, Banco Bpm, guadagna il 2% dopo i conti. Bene anche Unicredit. Il certificate di Exane con Isin FREXA0027237 il 20 novembre stacca una cedola del 5,5% se le tre banche non crollano del 70% dal livello iniziale, si passa poi a premi trimestrali del 6% annuo con memoria. A scadenza barriera al 65% ed Effetto One star per proteggere ulteriormente l’investimento.

 

Comunicazione di marketing

Trimestrali positive per le principali banche italiane. A guidare i rialzi è Intesa che dopo le pubblicazioni di mercoledì pomeriggio ha messo a segno un guadagno di circa il 6%. La trimestrale di Unicredit è stata positiva, ma senza nessun eccesso e il titolo è rimasto pressoché invariato. Mentre oggi, in un mercato debole si mette in evidenza, Banco Bpm +2% con risultati sopra le attese degli analisti.

Oltre ai buoni dati che approfondiremo a fine articolo per ogni società, il settore potrebbe a breve (i primi di dicembre) approfittare di un nuovo piano di aiuti da parte della Bce. Christine Lagarde dopo il board con gli altri membri della Bce, non ha usato mezzi termini, “con l’attuale situazione dei contagi la Bce è pronta a far la sua parte”, ha poi chiesto una mano anche agli Stati con il varo di piano di stimoli fiscali.

Gli esperti sottolineano che la Bce potrebbe usare in maniera più spinta il piano di Tltro, ovvero…

Richiedi un invito a T.I.E. per proseguire la lettura, è semplice e gratuito

Potrai conoscere le ultime notizie finanziarie in tempo reale, ricevere news all'orario che preferisci e accedere ai contenuti selezionati sulla base dei tuoi interessi.

Inoltre, potrai accedere ad approfondimenti riservati, soluzioni d’investimento ed entrare in contatto con la community italiana dei consulenti finanziari.

Scarica la nuova App The Intermonte Eye per essere sempre aggiornato

Download on the App Store Get it on Google Play