3 Dicembre 2021

PETROLIO: l’Opec+ conferma le quote, ma è pronto a intervenire se necessario

di Michele Fanigliulo

Il prezzo dell'oro nero risale all'indomani della decisione dell'Opec + di confermare il piano di incremento della produzione.

 

Brent (70,80 usd) e Wti (67680 usd) sale del 2%, allungando il +1,3% di ieri.

Il prezzo risale all’indomani della decisione dell’Opec + di confermare il piano di incremento della produzione. I Paesi dell’Opec+ hanno ‘concordato di lasciare aperta la sessione in attesa di ulteriori sviluppi della pandemia. Il cartello ha però aggiunto che continuerà a monitorare da vicino il mercato e ad apportare modifiche immediate se necessario’ alla luce dell’impatto della nuova variante omicron. E’ stato inoltre esteso ‘il periodo di compensazione fino alla fine di giugno 2022 come richiesto da alcuni Paesi”.  La prossima riunione ministeriale dei Paesi Opec+ è stata fissata in calendario per il 4 gennaio 2022.

Il mercato ha gradito l’apertura dei Paesi produttori a un rapido cambiamento di politica se la domanda soffrisse delle misure decise dai governi per contenere la diffusione della variante del coronavirus Omicron. “Finora non vediamo segni di indebolimento della domanda su scala…

Richiedi un invito a T.I.E. per proseguire la lettura, è semplice e gratuito

Potrai conoscere le ultime notizie finanziarie in tempo reale, ricevere news all'orario che preferisci e accedere ai contenuti selezionati sulla base dei tuoi interessi.

Inoltre, potrai accedere ad approfondimenti riservati, soluzioni d’investimento ed entrare in contatto con la community italiana dei consulenti finanziari.

Scarica la nuova App The Intermonte Eye per essere sempre aggiornato

Download on the App Store Get it on Google Play