4 Settembre 2020

Quando c’è talento, il lavoro conta più del capitale

di Fabrizio Barini

La sfida per il Fintech si gioca sul piano del reclutamento di personale altamente qualificato, condizione difficile da trovare a livello locale. Il Virtual Interactive Consultant è un servizio di Human Resource SaaS che dà un primo livello di risposta a quelle che sono le principali esigenze e problematiche dei processi aziendali, semplificandone la gestione. Questo lo strumento scelto dal Fintech District di Milano...

 

Il FinTech a caccia di talenti. Per sfruttare a pieno le proprie potenzialità di crescita, i nuovi leader dell’industria finanziaria devono trovare le persone giuste e soprattutto trattenerle. Un censimento svoltosi nel Regno Unito, è arrivato alla conclusione che per i fondatori di una FinTech, il reclutamento del personale preoccupa più di ogni altra cosa, più della raccolta dei capitali e della risposta dei consumatori ai quali si va ad offrire il servizio. In UK esistono già più di 1.600 aziende nel settore tecnologico dei servizi finanziari, un numero che dovrebbe più che raddoppiare nel prossimo decennio. La competizione non è quindi solamente sulle quote di mercato o sulle risorse finanziarie, ma anche sulle risorse umane. Con una ulteriore complessità, il deficit di capitale umano locale. La carenza di competenze specifiche nell’ambito dell’analisi dei dati spesso costringe le FinTech a guardare all’estero per ricoprire ruoli vitali. Infatti, delle 76.500 persone…

Richiedi un invito a T.I.E. per proseguire la lettura, è semplice e gratuito

Potrai conoscere le ultime notizie finanziarie in tempo reale, ricevere news all'orario che preferisci e accedere ai contenuti selezionati sulla base dei tuoi interessi.

Inoltre, potrai accedere ad approfondimenti riservati, soluzioni d’investimento ed entrare in contatto con la community italiana dei consulenti finanziari.

Scarica la nuova App The Intermonte Eye per essere sempre aggiornato

Download on the App Store Get it on Google Play