18 Marzo 2020

SPREAD – Tocca quota 300. Eurozona: della serie come farsi del male da sola.

di La redazione

Dopo la gaffe di Christine Lagarde sugli spread, arriva quella del governatore austriaco

 

Il rendimento del BTP 10 anni si ridimensiona al 2,60% con lo spread che rientra a 285 punti base dopo aver superato quota 300 per la prima volta da 12 mesi.

Come sempre, l’Europa è capace di farsi del male da sola, dando sistematicamente l’impressione di non riuscire ad avere un’unica voce.

Dopo la gaffe del numero uno della Bce, Christine Lagarde, sugli spread (ricucita subito dopo da altri esponenti della banca centrale), oggi è arrivata la gaffe del governatore austriaco Robert Holzmann secondo cui la politica monetaria di Francoforte “potrebbe essere arrivata al limite”. Dichiarazione alquanto destabilizzante, subito rintuzzata dal vice-presidente della Bce, Louis De Guindos, il quale si è affrettato a dire che “la BCE è pronta a mettere in campo ulteriori misure di stimolo se necessario”. Sempre De Guindos, intervenendo alla radio spagnola, ha ribadito che la Bce ha a disposizione strumenti “più efficaci” degli interventi sulla politica monetaria. Il vice presidente ha…

Richiedi un invito a T.I.E. per proseguire la lettura, è semplice e gratuito

Potrai conoscere le ultime notizie finanziarie in tempo reale, ricevere news all'orario che preferisci e accedere ai contenuti selezionati sulla base dei tuoi interessi.

Inoltre, potrai accedere ad approfondimenti riservati, soluzioni d’investimento ed entrare in contatto con la community italiana dei consulenti finanziari.

Scarica la nuova App The Intermonte Eye per essere sempre aggiornato

Download on the App Store Get it on Google Play